Inizio a scrivere di getto, proprio stasera che è una di quelle sere che, non so perché, ti portano a piangere tutte le lacrime che hai, sarà colpa di questa quarantena appena finita? Sarà colpa del pre ciclo mestruale? Sarà che le coincidenze a volte ti fanno capire tante cose… si, perché stasera Silvia mi ha chiesto di parlare di me sul suo blog, delle mie esperienze di vita, lavorative e della mia persona… avrebbe voluto un racconto sul mondo moda e delle difficoltà che inevitabilmente si devono affrontare se si vuole lavorare in quel settore, ma io le ho risposto che ho stravolto la mia vita completamente poco tempo fa, e lei con il suo fare solare e positivo mi ha risposto che è proprio un segno, che bisogna far sapere a tutti come si può cambiare vita e reinventarsi in ogni momento e a qualsiasi età.

Ho conosciuto Silvia anni fa per una amica in comune a Roma, in una sera spensierata e serena e da lì non ci siamo mai più perse, Silvia ci vede lungo, sa vedere tutte quelle sfumature nelle persone che gli altri non vedono… le persone con anime affini si scelgono, e il mondo ha un estremo bisogno di belle anime, oggi più che mai.
Sono Martina, ho 30 anni e quello che ho capito fino ad ora è che bisogna essere felici, bisogna andare a letto con il cuore in pace e svegliarsi con l’orgoglio di mettere tutto l’impegno possibile in quello che si fa.

Sono laureata in moda e ho fatto di tutto per lavorare in questo ambito, ho provato tanti ruoli, ho cambiato tante città, ho imparato l’inglese, ma non bastava mai, non eri mai figlia di, non eri mai moglie di, non eri mai abbastanza qualificata, non avevi mai la giusta quantità di esperienza… le persone non facevano altro che metterti il bastone tra le ruote, perché in questi mondi c’è tanta competizione si sa… e io ogni giorno diventavo sempre più triste, più vuota, più demotivata… così ho deciso di lasciarmi tutto alle spalle… ho capito che se insisti nelle cose, di qualunque genere esse siano e queste non prendono mai la piega giusta forse semplicemente non sono le cose giuste per te… è inutile incaponirsi e dannarsi l’anima; così ho deciso di fermarmi.

E improvvisamente, fermandomi, la strada giusta per me è arrivata! adesso lavoro con i bimbi piccoli piccoli, dai 0 ai 3 anni e spesso anche con quelli più grandicelli.

Sto prendendo un’altra laurea, in pedagogia, e nei weekend lavoro in un bagno al mare, sulla sabbia, con le persone… ecco adesso sì che sono felice… bastava solo capirlo, non è mai tardi per capire quale strada prendere.

Spero che prima o poi mi succeda anche con l’amore, perché finora è stato un po’ come nel mio percorso lavorativo… ho sempre sbagliato strada e insistito dove non dovevo… anche l’amore credo che sia pronto ad arrivare dopo che ci si è fermati e soprattutto dopo che abbiamo prima realizzato noi stessi.

This post is also available in: Inglese Spagnolo Francese

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.